SI RIPARTE…IN TUTTA SICUREZZA

Sono passati esattamente tre mesi dal termine delle attività di sala per la sezione scherma della Polisportiva Lazio, in seguito all’emanazione dei decreti regionali e governativi finalizzati al contenimento della diffusione del Virus Covid 19.

Durante questo periodo la Società non si è fermata, ma ha saputo proporre ai suoi iscritti, e non solo, un nuovo modo di vivere la scherma: lezioni di preparazione atletica, esercizi per migliorare la posizione delle gambe, in gergo “gambe scherma”, approfondimenti anche per i genitori con l’arbitro nazionale Daniele Biaggi sul Regolamento Federale e con il Tecnico delle Armi della Fis, Matteo Martini, sulla manutenzione dei materiali fino a vere e proprie gare virtuali!

Incredibilmente l’allontanamento fisico ha permesso alla dirigenza e ai tecnici del Club biancoceleste di trovare soluzioni alternative che, paradossalmente, hanno avvicinato i ragazzi ad atleti di altre Nazioni: ogni sabato alle 11.00 ora italiana gli schermidori di Ariccia hanno “incontrato” gli sciabolatori dell’Accademia turca “Manisa EsKrìma”, della “Modern Fencing” di Singapore e della “Republic Fencing” delle Filippine, e poi ancora Russia e Australia. Un’occasione incredibile di ritrovarsi in diverse parti del mondo, accomunati dalla passione per la scherma e dalla forte volontà di continuare ad allenarsi nonostante tutto.

I ragazzi italiani si sono imposti in due edizioni con Camilla Rizzello e Silvano Lupardini.

Tanto è piaciuto questo nuovo tipo di scherma virtuale, che gli incontri non finiranno al termine dell’emergenza Covid, anzi, continueranno e saranno estesi ad un maggior numero di nazioni.

L’attività finalmente riprenderà lunedì 1 giugno, nel rispetto assoluto dei decreti e del protocollo emanato dalla Federazione Italiana Scherma: massima sicurezza per consentire ai ragazzi e alle famiglie di ritrovare un pizzico di normalità.