#EBOLI2018: I RISULTATI DELLA 3^ PROVA INTERREGIONALE UNDER 14

Gli aquilotti della scuola di scherma Emmanuele F.M. Emanuele in grande evidenza ad Eboli, dove si è svolta la 3^ prova interregionale dedicata alle categorie Under 14.

Un oro, quattro argenti, un bronzo e diversi piazzamenti dal 5° all’8° posto, che ben fanno sperare in vista della gara più importante dell’anno: il Campionato Italiano Under 14.

Nella prima giornata tutta di sciabola, conquista l’Oro ETTORE CASTRUCCI nella categoria MASCHIETTI, conducendo la gara dai gironi alla diretta con grande lucidità. Gabriele Jacopo Blasi perde purtroppo l’incontro per l’accesso agli 8 e Djeftè Salustri si ferma nei 32.

Eboli 13 aprile 2018 Ettore e Vincenzo Castrucci (foto G.Trombetta)

Nella categoria ALLIEVE ALESSIA PICCOLI conquista la medaglia d’Argento. Flavia Castellacci perde l’assalto per l’accesso alle 8 e più indietro in classifica Alice Calabresi (fermata dall’atleta del CSRoma, che incredibilmente ha incontrato in diretta in tutte le gare dell’anno), Martina Germani (al rientro dopo diversi mesi di stop) e Martina la Rovere (alla seconda gara, in netto miglioramento, vince un assalto di diretta).

Eboli 13 aprile 2018 Alessia Piccoli (foto M.Piccoli)

Negli ALLIEVI: FEDERICO CUCCIOLETTA Argento, sta esprimendo una bella scherma ed è stato sconfitto solo dal solito Sarcinella, ALESSANDRO PERUGINI n. 1 dopo i gironi, eliminato dal napoletano Sibillo, in una stagione costellata da problemi al ginocchio; eliminati nel giro di assalti per l’accesso ai 16: Massimo Ken Casalino, Angelo Formiconi e Andrea Mignucci. Lorenzo Carbonari si ferma più indietro in classifica, pagando l’emozione delle primissime gare.

Eboli 13 aprile 2018 Federico Cuccioletta e Alessandro Perugini (foto A.Pezzi)

Nei GIOVANISSIMI i nostri terribili 3 confermano di essere al top nella categoria: FILIPPO MONTEFERRI si regala un bellissimo Argento nel giorno del suo compleanno, JACOPO IMBASTARI conquista il Bronzo e FRANCESCO PAGANO si ferma al posto, costretto al ritiro per un doloroso infortunio alla schiena. Il grintoso Ivan Biascioli perde l’assalto per l’accesso agli 8. Si ferma nei 32 l’estroso ex fiorettista Ludovico Cicconi; Tommaso Bernardi e Martin Lucas De Santis, con poco allenamento nelle gambe, non riescono ad esprimere il loro potenziale.

Eboli 13 aprile 2018 Filippo Monteferri, Tommaso Bernardi, Jacopo Imbastari, Ludovico Cicconi e Francesco Pagano (foto Imbastari)

Nella categoria BAMBINE BEATRICE PERUGINI si piazza al posto, eliminata dalla romana Maria Sofia Comparone.

Eboli 13 aprile 2018 Beatrice Perugini con Matteo Martini (foto A.Pezzi)

Le gare di SPADA hanno riservato emozioni, anche se i risultati sono stati inferiori al potenziale di tutto il gruppo e ci si aspettava qualche acuto in più; complessivamente soddisfatti i tecnici considerando che molti atleti hanno migliorato il loro personale piazzamento e ben 5 hanno perso l’assalto per i primi 8, in gare molto numerose.

Argento per la talentuosa MARIA CLARA QUATTRINI nella categoria Bambine, n. 1 dopo i gironi sconfitta solo da Lola Oriolo della Musumeci Greco, dopo una gara quasi perfetta.

Eboli 13 aprile 2018 Maria Clara Quattrini e Mattia Birri (foto E.Lorenzetti)

Nella categoria ALLIEVI Mattia Birri 7° classificato, eliminato dall’argento Corrado Rech; Alessandro Di Lazzaro perde per i 16 per due sole stoccate e Michele Bandinelli perde il 2° assalto di diretta eliminato dallo stesso Rech.

Le GIOVANISSIME incappno in una gara no, fermandosi comunque ad un passo dalle prime 8 Martina Guerrieri e Giulia Paulis; più indietro Elena Di Cesare.

I GIOVANISSIMI Niccolò Zazza e Niccolò Pizzuti (eliminato dal vincitore Di Cola) escono all’assalto per l’accesso agli 8, mentre Gianmarco Ludovisi termina la sua gara prima.

Nella categoria MASCHIETTI Leonardo D’Agostino, dopo una partenza in sordina, prosegue bene nelle dirette, perdendo l’assalto per gli 8.

Uno speciale ringraziamento da parte dello staff di spada va ai genitori dei ragazzi che hanno iniziato la gara la mattina presto e che sono rimasti a lungo, permettendo ai figli non più in pedana di fare uno sfegatato tifo per i compagni di sala: momenti di condivisione e di amicizia che incarnano i valori dello sport, che la nostra Società vuole portare avanti. Bellissimo poi il pranzo tutti insieme, in una sorta di terzo tempo societario. 

QUI I RISULTATI COMPLETI

QUI LA GALLERIA (foto di Birri, S.Bucciarelli, M.Costantini, G.Ciacchi, F.Fioretti, Imbastari, E.Lorenzetti, A.Pezzi, M.Piccoli, C.Priorini, M.Pucci)