1^ PROVA NAZIONALE UNDER 14 SPADA. IL COMMENTO DI BETTA CASTRUCCI

A Ravenna a sostenere gli aquilotti era presente il tecnico Betta Castrucci, che ha così commentato le prestazioni dei portacolori biancocelesti:

“Eccellente la prova di Maria Clara Quattrini, che ha saputo affrontare il suo primo appuntamento a livello nazionale con grande serenità e determinazione, dopo la prova interregionale dove invece aveva sofferto maggiormente la tensione. Atleta tecnicamente molto valida e dotata anche di grande capacità di ragionamento tattico in pedana, confidiamo continui a mantenere questo equilibrato approccio alla gara.

Ravenna – 1^ nazionale GPG spada 2017

Nota di merito per Alessandro Di Lazzaro Giulia Paulisentrambi hanno disputato un’ottima fase a gironi: Alessandro, 29° su 166 spadisti, è un atleta in continua crescita e da cui lo staff intero si aspetta ancora grandi miglioramenti.

Giulia, 31^ su 131 atlete, ha perso per una sola stoccata con un’avversaria particolarmente ostica e deve sicuramente acquisire fiducia nelle sue possibilità, accantonando quei due brutti infortuni che le hanno causato un lungo stop lo scorso anno; è un’atleta tecnicamente ineccepibile con una varietà di colpi notevole, per la sua età.

Mattia Birri ha inanellato tutte vittorie al girone, ha perso alla 3^ diretta con un avversario valido, conducendo però l’assalto con eccessiva fretta… terminando 39° su 191.

Martina Guerrieri molto bene nella fase a gironi (5V1S), salta la prima diretta e vince la 2^; nell’assalto per le 32 le è mancato un pizzico di coraggio nel cambiare più spesso azione, ma è una bambina da cui ci aspettiamo grandi soddisfazioni.

Grandi emozioni per Leonardo D’Agostino alla prima uscita nazionale, 3V3S al girone un assalto perso a 4, ha saltato il 1° di diretta e perso un incontro non facile, difendendosi fino all’ultima stoccata con coraggio.

Ravenna 11.11.2017
1^ prova nazionale (foto F.Fioretti)

Michele Bandinelli ha perso la 1^ diretta dopo un buon girone,  è molto migliorato nel movimento delle gambe, ma sta pagando una crescita fisica repentina.

Numerosissima la gara dei giovanissimi a cui hanno partecipato i tre moschettieri: Niccolò Zazza, che è cresciuto moltissimo tecnicamente e proveniva da un buon risultato dell’interregionale, ha bisogno di prendere consapevolezza delle sue possibilità, imponendosi con maggior coraggio negli assalti più complicati. Gianmarco Ludovisi deve  lavorare in sala su alcuni difetti da correggere, che non gli consentono di esprimere tutta la sua scherma. Niccolò Pizzuti ha iniziato un po’ a fatica nella fase a gironi, ma poi ha dato ottima prova di sè nella diretta, mostrando una notevole crescita, determinata dal grande lavoro che sta facendo in sala ad ariccia.

Lo Staff intero sta portando avanti un ottimo lavoro di squadra con tutti i ragazzi; siamo soddisfatti dei miglioramenti sia a livello tecnico sia nell’aspetto non secondario della tenacia dimostrata in pedana. I numeri della spada sono sempre elevatissimi e stiamo lavorando sulla gestione della gara, ma abbiamo riscontrato che la tecnica si vede, mentre è necessario approfondire l’approccio tattico e mentale.

La gara deve essere affrontata con meno timore, perché spesso la paura, da cattiva consigliera qual è, porta ad innescare meccanismi che in pedana si concretizzano in un’eccessiva fretta nella scelta e nell’esecuzione dell’azione. Non dimentichiamo poi che la conquista maggiore per ogni atleta è la consapevolezza delle proprie capacità, da cui deriva il senso di sicurezza, che determina continuità nei risultati”.

#avantitutta

QUI LA GALLERIA