1^ PROVA NAZIONALE GPG UNDER 14 SPADA E SCIABOLA

Ottimi risultati a Montecatini Terme nella intensa due giorni dedicata alla sciabola under14 e valida come prima prova nazionale del Gran Prix “Kinder+Sport” e prima tappa del percorso che condurrà gli under14 italiani al Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” 2016.

Nella categoria maschietti Francesco Pagano si arrende solo in finale al milanese Jacopo Piovella conquistando un ottimo argento; i suoi compagni di sala Ivan Biascioli, Filippo Monteferri e Jacopo Imbastari si difendono in questa prima esperienza nazionale.

27.11.2016 Montecatini 1^ prova nazionale GPG Matteo martini e Vincenzo castrucci con francesco pagano, Filippo Monteferri e Jacopo Imbastari (foto Trifiletti per Federscherma)

27.11.2016 Montecatini
1^ prova nazionale GPG
Matteo Martini e Vincenzo Castrucci con Francesco Pagano, Filippo Monteferri e Jacopo Imbastari
(foto Trifiletti per Federscherma)

27.11.2016 Montecatini 1^ prova nazionale GPG Alessia Piccoli (foto Trifiletti per Federscherma)

27.11.2016 Montecatini
1^ prova nazionale GPG
Alessia Piccoli
(foto Trifiletti per Federscherma)

Argento anche per Alessia Piccoli nella categoria Ragazze; Chiara Giansanti perde l’assalto per l’accesso alle prime 16 con Giulia Nobiloni (Frascati) mentre Martina Germani esce al primo assalto di diretta per due sole stoccate con Giulia Aquila (Palermo).

Benissimo anche Alessandro Perugini 5°, fermato da Salvatore Pugliese di Mazara Del Vallo nella corsa verso la finale; si piazzano tutti dal 25° al 30° posto gli altri sciabolatori categoria Ragazzi Andrea Mignucci, Federico Cuccioletta, Massimo Ken Casalino e Simone Lolletti.

27.11.2016 Montecatini 1^ prova nazionale GPG Alessandro Perugini (foto Trifiletti per Federscherma)

27.11.2016 Montecatini
1^ prova nazionale GPG
Alessandro Perugini
(foto Trifiletti per Federscherma)

Sfortunata la categoria Giovanissimi femminile e maschile: Alice Calabresi perde l’assalto per l’accesso alle prime 8 e Flavia Castellacci termina 18^, fermata per una sola stoccata da Sofia Oggiano (Frascati), mentre Angelo Formiconi e Giovanni Michetti si fermano nei 64.

27.11.2016 Montecatini 1^ prova nazionale GPG Alice Calabresi con Gianni Castrucci (foto Trifiletti per Federscherma)

27.11.2016 Montecatini
1^ prova nazionale GPG
Alice Calabresi con Gianni Castrucci
(foto Trifiletti per Federscherma)

I più grandi (categoria Allievi/e) lottano duramente e Sara Corsetti Fanasca chiude 18^, mentre Leonardo Amore e Giulio Castellacci sono entrambi fermati dalla scuola varesina nei 64.

Contemporaneamente il PalaDeAndrè di Ravenna accoglieva la prima prova nazionale del Gran Prix “Kinder+Sport” under14 di spada maschile e femminile.

Nella categoria Bambine ottimo 9° posto per Giulia Paulis che perde alla priorità 9 a 8 con Maria Fernanda Bardascino (Marchesa Torino), mentre un’emozionatissima Martina Guerrieri termina 37^ eliminata da Francesca Saettone (Vercelli).

27.11.2016 Ravenna 1^ prova nazionale GPG Giulia Paulis con Tullio De Santis (foto Trifiletti per Federscherma)

27.11.2016 Ravenna
1^ prova nazionale GPG
Giulia Paulis con Tullio De Santis
(foto Bizzi per Federscherma)

Nella categoria Giovanissimi, Alessandro Di Lazzaro 60°, eliminato da Massimo Mari di Bergamo, dopo aver dato una bella prova di carattere nella seconda diretta.

27.11.2016 Ravenna 1^ prova nazionale GPG Giovanna Ciacchi  (foto Bizzi per Federscherma)

27.11.2016 Ravenna
1^ prova nazionale GPG
Giovanna Ciacchi
(foto Bizzi per Federscherma)

In costante miglioramento Alice Paoletti 39^ su 138: una sola sconfitta a 4 al girone ed eliminata da Silvia Massarella di Biella.

27.11.2016 Ravenna 1^ prova nazionale GPG Alice Paoletti (foto G.Ciacchi)

27.11.2016 Ravenna
1^ prova nazionale GPG
Alice Paoletti
(foto G.Ciacchi)

I più grandi (categoria Allievi) si difendono egregiamente: Lucrezia Paulis 36^ su 179: una sola sconfitta a 4, perde alla priorità 10 a 11 con Agnese Boga (Cividale del Friuli); William David Sica 22° su 203 perde con il romano Edoardo Carriere 7 a 6 alla priorità e Lorenzo Di Chiara 93° perde con il romano Filippo Trovarelli.

Un week end non ricco di risultati, ma molto sfortunato considerando i tre assalti persi alla priorità (al termine delle tre frazioni di assalto, in caso di parità, l’apparecchio a sorteggio decreta la priorità e al termine dell’ulteriore minuto aggiuntivo, in caso la parità persista, l’atleta con la priorità vince l’assalto).

 

68 queries in 0,748 secondi.