Sopravvivere all’estate.

Dopo la primavera, la stagione del risveglio, dei primi gelati e degli originali piatti freddi, arriva l’estate, che ci offre la possibilità di farci cullare dal sole, regalandoci una pausa sia dal lavoro che dalla linea.
E’ possibile conciliare il relax e l’attenzione per la salute, a partire proprio dalla tavola?
Come possiamo rispettare i criteri di una sana e corretta alimentazione, concederci il lusso di pietanze prelibate, all’insegna della convivialità e del buonumore?
Questa breve e pratica guida si pone l’obiettivo di elargire semplici consigli per sopravvivere all’estate, senza mettere su chili di troppo né favorire piccoli disturbi intestinali, dettati da un’alimentazione squilibrata e non adatta alla stagione.
Tra le pagine di questo libro non troverete diete rigide e malsane, piatti poco appaganti per la vista ed il palato, ma bensì un insieme di suggerimenti che possano trasformare i vostri giorni di ferie in momenti per prendersi cura di se stessi, a partire proprio dall’alimentazione!
Il rapporto con il cibo è il riflesso del rapporto con noi stessi e spesso, nei momenti di estrema gioia, come quelli di sconforto o di tristezza, il valore affettivo conferito al cibo risulta enfatizzato.
L’estate non è esente da questa logica e spesso il concetto di relax si traduce in un
“lasciarsi andare a tavola” così come nella vita.
Questo però non è “Amarsi”!
Pertanto bisogna partire dalla seguente riflessione: la scelta di prendersi una pausa e di cercare ristoro dalla routine lavorativa risponde all’amor proprio e al rispetto della propria Salute ed è in questa chiave che dobbiamo vedere l’alimentazione, come un mezzo per giungere al “volersi bene” e a custodire la propria salute, piuttosto che come un fine a cui mirare per riempire un vuoto affettivo.
La necessità di rivedere la propria alimentazione con l’aiuto di un esperto del settore è l’inizio di un percorso di educazione alimentare che, esattamente come le vacanze, le pause lavorative e i momentanei allontanamenti dagli impegni di famiglia, fa parte di un profondo Amore per se stessi.

Dr.ssa Rosa Giovanna Pinizzotto