L’ANGOLO DELLA NUTRIZIONISTA

Mentre l’atmosfera gioiosa delle Feste ci coinvolge e ci spinge a qualche stravizio a tavola, in compagnia di parenti e amici… la nostra nutrizionista Dott.ssa Rosa Giovanna Pinizzotto, ci invita ad osservare poche semplici regole alimentari!

La S.S. Lazio Scherma Ariccia ha attivato con la Dott.ssa Pinizzotto un servizio di eccellenza: per chi fosse interessato, è possibile prendere appuntamento in Segreteria per una valutazione personale Mercoledì 14 gennaio 2015 dalle ore 16.00.

Ecco dunque qualche consiglio per tutti i nostri atleti:

“Chi pratica sport con una certa regolarità e talvolta a livelli agonistici deve sposare uno stile di vita sano e una corretta alimentazione, rispettando poche ma semplici regole, che aiuteranno a migliorare la qualità della prestazione, compensando il dispendio energetico di un allenamento o di una gara.

L’alimentazione corretta dello sportivo non si discosta molto da quella di un individuo sedentario, ma deve essere molto più attenta.

Uno sportivo non ha bisogno di aumentare la quantità di proteine e di grassi, ma rispettare le regole di base: assumere quotidianamente 55-60% di zuccheri o carboidrati, 25-30% di grassi, 13-15% di proteine. Per le proteine si raccomanda un’assunzione pari a 1,5 g per Kg di peso corporeo, senza eccedere nell’introito, per non sovraccaricare fegato e reni.
Per quanto riguarda vitamine e minerali, utili e indispensabili nel meccanismo della contrazione muscolare, è sufficiente assumere quotidianamente frutta e verdura, nella quantità di 5 porzioni totali al giorno.
Inoltre non dimentichiamo il ruolo chiave della frutta secca, ricca di Magnesio, Potassio e Calcio, utili nel meccanismo della contrazione muscolare.

L’acqua deve essere assunta costantemente durante l’attività sportiva per compensare le perdite e mantenere il bilancio idrosalino.

Gli sportivi devono sempre rispettare la “regola delle tre ore”: durante la digestione, e in particolare durante l’assorbimento, è necessario che un maggior apporto di sangue fluisca nell’intestino, per cui è fatto divieto nelle due/tre ore successive ad un pasto completo di fare attività fisica!

Sport e Nutrizione costituiscono insieme un binomio imprescindibile, ma attenzione a non esagerare, eccedendo nei comportamenti dell’uno e dell’altro. Il segreto rimane sempre il mantenimento di un equilibrio tra i due aspetti che, uniti ad uno stile di vita sano, contribuiscono al mantenimento di uno Stato di Salute solido e ottimale!”

Dr.ssa Rosa Giovanna Pinizzotto

Dr.ssa Rosa Giovanna Pinizzotto

Laurea Triennale in Scienze Biologiche - Laurea Magistrale in Biologia Umana - Master in Nutrizione e Dietetica