LA S.S. LAZIO SCHERMA ARICCIA DOMINA NELLA SCIABOLA

                Gli atleti dei fratelli d’oro, Vincenzo e Gianni Castrucci, conquistano due titoli italiani su due nella Sciabola ai Campionati Italiani di categoria U23 a Riccione, con Sofia Ciaraglia e Stefano Scepi!

Sofia Ciaraglia è quindi Campionessa Italiana di Sciabola U23 per il secondo anno consecutivo: atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Oro, è da sempre allenata dal M° Vincenzo Castrucci presso la sala di Scherma “Emmanuele F.M. Emanuele” e seguita per la preparazione atletica dal Prof. Alessio Passerini.

Un percorso di gara che l’ha vista nettamente dominare le sue avversarie: nella fase di diretta ha sbaragliato 15-9 Giulia Castelluzzo (CSRoma), 15-7 Maddalena Bosetti di Udine, 15-7 la salernitana Sara Del Prete, 15-8 Benedetta Baldini (Esercito) e nella finale ha prevalso 15-13 su Rebecca Gargano del CSNapoli.

Sul terzo gradino del podio sale Camilla Fondi (Gruppo Sportivo Aeronautica – seguita dal M° Gianni Castrucci) vittoriosa 15-8 su Flaminia Prearo (Fiamme Oro), 15-12 su Michela Battiston (GeminaUdine) e sconfitta solo in semifinale dalla napoletana Rebecca Gargano 15-11.

Riccione, 20.02.2015 il podio: da sinistra Rebecca Gargano, Sofia Ciaraglia, Camilla Fondi e Benedetta Baldini  (foto BIZZI per Federscherma)

Riccione, 20.02.2015 il podio: da sinistra Rebecca Gargano, Sofia Ciaraglia, Camilla Fondi e Benedetta Baldini
(foto BIZZI per Federscherma)

Bene anche Veronica Palombo 16a classificata, sconfitta da Michela Battiston del Gemina scherma di Udine nell’assalto per accedere agli ottavi, dopo aver precedentemente battuto 15-14 Benedetta Cappelletti del CSRoma.

Veronica Ermacora si ferma invece al 18° posto, nonostante un ottimo girone, sconfitta 15-11 da Margherita Pappolla di Trani.

Riccione 20.02.2015 Il M°Vincenzo Castrucci premiato con il piatto della Federazione (foto BIZZI per Federscherma)

Riccione 20.02.2015 Il M° Vincenzo Castrucci premiato con il piatto della Federazione
(foto BIZZI per Federscherma)

                Le ragazze della sciabola hanno dimostrato nuovamente tutto il loro valore e la bontà degli insegnamenti del duo Castrucci a Pesaro il 21.02.2015, nella 2a prova di qualificazione ai Campionati Italiani Assoluti di categoria: ben 4 le atlete della S.S. Lazio Scherma Ariccia nelle prime 8… protagonista ancora Sofia Ciaraglia 2a classificata, con Paola Guarneri e Camilla Fondi insieme sul 3° gradino del podio e Veronica Palombo 8a.

Pesaro 21.02.2015 - 2^ prova di qualificazione Sciabola femminile - Il podio

Pesaro 21.02.2015 – 2^ prova di qualificazione Sciabola femminile – Il podio

Ma vediamo nel dettaglio cosa è avvenuto a Pesaro: Sofia Ciaraglia si è arresa solo in finale 15-11 alla compagna delle Fiamme Oro Flaminia Prearo, dopo aver sconfitto 15-6 Laura Fidanzi (Livorno), 15-7 Chiara Sorbi (Lucca), le compagne di sala Veronica Palombo 15-8 e Paola Guarneri 15-12.

Camilla Fondi (Aeronautica) vince 15-4 su Chiara Pascazio del CS Roma, 15-10 sulla bolognese Francesca Ponti, 15-10 su Michela Battiston (GeminaUdine) ed è sconfitta 15-11 da Flaminia Prearo.

Paola Guarneri (Esercito) vince 15-8 su Benedetta Cappelletti (CSRoma), 15-8 su Beatrice Dalla Vecchia (Officina della Scherma), 15-14 su Chiara Mormile (Esercito) e si arrende solo a Sofia Ciaraglia in semifinale.

Un ottimo risultato anche quello di Veronica Palombo, che sconfitta la torinese Ilaria Papino 15-14, elimina poi Bianca Pivanti del CSRoma 15-8 ed è poi sconfitta dalla Ciaraglia.

Veronica Ermacora non riesce purtroppo a dimostrare il suo valore terminando al 43° posto.

Al termine di questa seconda prova di qualificazione, sommando i punteggi con la precedente, la Federazione Italiana Scherma ha stilato la classifica delle 24 atlete che accedono di diritto ai Campionati Italiani Assoluti, che si svolgeranno a Torino (mentre le altre 16 saranno selezionate con la prova di Coppa Italia Nazionale): la nostra Società ne piazza ben 4!

             A Riccione conquista il titolo italiano U23 Stefano Scepi (Fiamme Oro – sede di allenamento S.S. Lazio Scherma Ariccia) 15-10 su Alessandro Riccardi (FrascatiScherma), precedentemente aveva sconfitto: Francesco DeRobbio (Udine) 15-9,  Fabrizio Affede (CSRoma) 15-9, Leonardo Dreossi (Udine) 15-10, Francesco D’Armiento (Fiamme Gialle) 15-12.

Riccione_campionato_Italiano_u23_sciabola_maschile

Riccione 22.02.2015 – da sinistra Alessandro Riccardi, Stefano Scepi, Francesco D’Armiento e Cavaliere.
(Foto BIZZI per Federscherma)

Daniele Biaggi conclude al 13° posto sconfitto da Francesco D’Armiento e Pierfrancesco Albanese è 15° sconfitto dal lametino Buonantuono.

                A Pesaro, nella 2a prova di qualificazione, dopo aver vinto gli assalti del tabellone dei 64: Stefano Scepi termina al 9° posto sconfitto per una stoccata nell’assalto per accedere ai primi 8, dall’ex compagno di sala Gabriele Foschini (Esercito); Daniele Biaggi 19° battuto 15-11 da Antongiulio Stella (Aeronautica) e Pierfrancesco Albanese sconfitto 15-11 da Fabrizio Marino (Fiamme Oro).

Sfortunata la prova di Fabio Bianchi, che pur dimostrando una eccellente tecnica schermistica, incontra subito Federico Riccardi promettente sciabolatore del Frascati Scherma e Campione Europeo cadetti, perdendo 15-13.

Troppo giovani ed inesperti Edoardo Bagni, Giacomo Mignuzzi (buono però il suo girone) e Edoardo Ritorto.

Al termine delle due prove di qualificazione rientrano quindi nei 24 selezionati per gli Assoluti: Stefano Scepi (Fiamme Oro), Pierfrancesco Albanese e Gabriele Foschini, quest’ultimo atleta dell’Esercito, ma nato e cresciuto presso la nostra Società e allenato dal M° Vincenzo Castrucci fino allo scorso anno.

Riccione 22.02.2015 Il M° Gianni Castrucci premiato con il piatto della Federazione Italiana Scherma (foto BIZZI per Federscherma)

Riccione 22.02.2015 Il M° Gianni Castrucci premiato con il piatto della Federazione Italiana Scherma (foto BIZZI per Federscherma)

FIORETTO

                Tutta esperienza per i fiorettisti nella 2a prova di qualificazione a Pesaro: ancora molto giovani, si difendono comunque bene Andrea Funaro, che chiude al 56° posto, e Filippo Gasperini 77°; più indietro in classifica Leonardo Funaro e il più piccolo del gruppo, Federico Colamarco. Damiano Rosatelli (Fiamme Gialle), atleta nato e cresciuto nella nostra sala con il M° De Bartolomeo, termina al 13° posto e si qualifica direttamente per i Campionati Italiani Assoluti. Pagano un po’ d’inesperienza Beatrice Gasperini 67a e Flaminia Gambino 75a… ma si rifaranno certamente alle prossime gare!

            Nel Campionato Italiano U23 di Riccione è purtroppo ancora un po’ sottotono la prestazione della brava Beatrice Gasperini, che perde con la torinese Elisa Bianchetti e termina al 33° posto.

Nella gara maschile Damiano Rosatelli (Fiamme Gialle) conclude al 7° posto; Leonardo Funaro al 29°, battuto 15-14 il comasco Tommaso Silvestri, è poi sconfitto nei 32 da Vincenzo Erman di Jesi.

SPADA

           A Pesaro nella 2a prova di Qualificazione Susan Maria Sica si difende in maniera eccellente, terminando al 24° posto su ben 167 atlete: un buon girone con 4 vittorie con le atlete più forti, in diretta Susan vince 15-5 con la trevigiana Angela Milan, poi 15-10 con la milanese Francesca Tauro ed è sconfitta dalla pluricampionessa Mara Navarria.

La giovanissima Susan è 31a al termine delle due prove e manca di pochissimo la qualificazione diretta agli Assoluti.