DECRETO BALDUZZI E SICUREZZA (CORSO BLSD)

Il 1° marzo si è svolto presso il Palariccia di Ariccia il corso BLSD-A (riservato ad operatori non sanitari), tenuto da istruttori dell’Associazione Scientifica ISASD, secondo le più recenti linee guida; al corso hanno partecipato i tecnici Elisabetta e Vincenzo Castrucci, Matteo Martini insieme con alcuni Dirigenti e genitori dei nostri atleti.

Corso-BLSD-IRC Si è reso necessario organizzare un corso di questo tipo, a causa dell’imminente entrata in vigore delle disposizioni previste dal Decreto Legge n. 158/2012 (Balduzzi), convertito con Legge n. 189/2012 e dal Decreto del Ministero della Salute del 24.04.2013.

Il Decreto Balduzzi ha stabilito infatti che  tutte le Associazioni Sportive Dilettantistiche si dotino, entro ottobre 2015, di Defibrillatore Semiautomatico (DAE) e formino il proprio personale interno alle tecniche d’uso di questo strumento salvavita, tramite specifici corsi BLSD (Basic Life Support Defribillation).

I corsisti

I corsisti (foto A. Proietti ISASD)

Il Comune di Ariccia ha acquistato per il Palaghiaccio e per le Società Sportive che operano al suo interno un defibrillatore semiautomatico, che, secondo quanto stabilito dalla Legge n. 120/2001, può essere utilizzato da personale non sanitario, opportunamente formato proprio attraverso un corso BLSD (Basic Life Support Defribillation) organizzato secondo le Linee Guida ERC 2010.

Matteo Martini impegnato nella rianimazione con defibrillatore, posiziona correttamente le placche adesive.

Matteo Martini impegnato nella rianimazione con defibrillatore, posiziona correttamente le placche adesive.
(foto A. Proietti ISASD)

La disponibilità di un defibrillatore e la presenza di personale in grado di adoperarlo rappresentano per la nostra Società non solo un obbligo di legge, ma anche l’occasione di innalzare gli standard di sicurezza in considerazione del fatto che in Italia vengono registrati ogni anno circa 60.000 decessi per morte cardiaca improvvisa, causata principalmente dalla fibrillazione ventricolare, grave aritmia cardiaca, che si risolve solo applicando una scarica elettrica al cuore… In questi casi, le probabilità di sopravvivenza dipendono principalmente dal rapido intervento.

I corsisti assistono alla dimostrazione degli istruttori.

I corsisti assistono alla dimostrazione degli istruttori. (foto A. Proietti ISASD)

L’ISASD (Italian Scientific Association Safety and Defibrillation) ha dunque organizzato presso la nostra struttura il corso della durata di 5 ore, con contenuti didattici, determinato rapporto allievi-istruttore ed esercitazioni pratiche su manichini didattici certificati.

Gli istruttori hanno insegnato ai corsisti come:

  • Riconoscere precocemente l’emergneza sanitaria
  • Avviare una catena del soccorso
  • Procedere alla rianimazione cardiopolmonare
  • Defibrillare precocemente con DAE

Inoltre è stato possibile  osservare anche le manovre di disostruzione delle vie aeree nel lattante, bambino e nell’adulto.

Il nostro Consigliere Dino Cotoloni impegnato nella rianimazione del manichino.

Il nostro Consigliere Dino Cotoloni impegnato nella rianimazione del manichino.   (foto A. Proietti ISASD)

Ai corsisti sono stati rilasciati gli attestati di partecipazione CPS e di “Esecutore BLSD” I.R.C. (Italian resuscitation Council.)

Qui il Decreto Balduzi in versione integrale: http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=535

La S.S. Lazio Scherma Ariccia dimostra ancora una volta quanto tiene all’aggiornamento dei Tecnici ed alla sicurezza della Sala!