Campionati Europei Under 20

A Gerusalemme, città testimone di mille duelli mortali a fil di spada, una battaglia sportiva si è conclusa, con 19 medaglie conquistate dall’Italia della scherma.

Tra gli “Azzurri” ben quattro i ragazzi della Scuola di Scherma “Emmanuele F. M. Emanuele della S.S. Lazio Scherma Ariccia (la società italiana con più protagonisti nella rappresentativa italiana): Sofia Ciaraglia, Camilla Fondi, Andrea Funaro e Damiano Rosatelli.

Un grandissimo risultato quello ottenuto dagli aquilotti biancocelesti, che hanno il loro nido (Sala di scherma del Palariccia) tra i castagneti del bosco tanto caro alla Dea Diana Aricina.

Secondo  da sinistra Guido De Bartolomeo con alle spalle Andrea Funaro. Foto di Augusto Bizzi.

Secondo da sinistra Guido De Bartolomeo con alle spalle Andrea Funaro.
Foto di Augusto Bizzi.

Nella categoria Cadetti (Under 17) di fioretto maschile, Andrea Funaro è stato protagonista nella gara a squadre insieme ai suoi compagni Guillerme Bianchi, Sebastiano Bicego e Riccardo Di Tommaso, infilzando nella finale i “galletti” della Francia per con un secco 45-34, che non lascia dubbi sulle qualità del fioretto italiano. Andrea Funaro, già Campione d’Italia U17-2014, non ha purtroppo brillato nella prestazione individuale, fermandosi al 34° posto.

Nella categoria Giovani (Under 20) Damiano Rosatelli si classifica al 21° posto, sconfitto dal danese Thomas Berg e miglior sorte non è stata ottenuta nella gara a squadre dove l’Italia (super favorita) si è classificata solo 4^, sconfitta in semifinale dalla Polonia per 45-42.

Foto di Augusto Bizzi

Da sinistra: Camilla Fondi-Flaminia Prearo-Martina Criscio e Sofia Ciaraglia
Foto di Augusto Bizzi

Nella sciabola femminile a squadre – categoria Giovani, Camilla Fondi e Sofia Ciaraglia, insieme a Martina Criscio e Flaminia Prearo, hanno fatto terra bruciata, iniziando dalla Bielorussia nei quarti di finale (battuta per 45/39), proseguendo con la Russia sconfitta 45/39 e trionfando contro l’Ungheria con lo stesso risultato. Sugli scudi per aver realizzato la migliore performance, la bella e atletica ariccina Camilla Fondi.

Nella gara individuale di sciabola femminile Sofia Ciaraglia si è piazzata sul 3° gradino del podio ed è tornata ad Ariccia con una splendente medaglia di Bronzo: la nostra atleta si è arresa solo di fronte all’esperienza dell’ungherese Martina Marton, protagonista di prove di Coppa del Mondo con la categoria assoluta, poi vincitrice della gara.

Dopo Gerusalemme i ragazzi della “Scuola di Scherma “Emmanuele F. M. Emanuele” sono attesi in Bulgaria a Plovdiv, sede dei Campionati del Mondo Under 17 e 20.

Mario Castrucci e Giacomo Di Giulio