A Salsomaggiore in evidenza le lame biancocelesti della Lazio Scherma

Oltre mille gli Under 20 in gara a Salsomaggiore nella prima prova di qualificazione ai Campionati Italiani Under 20 di spada, sciabola e fioretto.

Damiano Rosatelli ed il Maestro Guido De Bartolomeo

Damiano Rosatelli ed il Maestro Guido De Bartolomeo

Gli aquilotti ariccini, con le loro prestazioni hanno fatto sì che la Lazio Scherma risultasse tra le 243 società in gara l’unica ad essere presente nelle tre finali di spada, sciabola e fioretto, conquistando rispettivamente il 2° posto con la quindicenne Susan Maria Sica nella prova di spada femminile, il 2° posto con il diciottenne Damiano Rosatelli nel fioretto maschile e l’ 8° posto con la diciottenne Sofia Ciaraglia nella sciabola femminile.

L’eccellente risultato degli allievi e le qualità tecniche della Scuola di Scherma di Ariccia è stato confermato anche con il 9° e 21° posto di Carlotta Fondi e Maria Elena Aresu nella sciabola femminile, con il 18° e 21° di Daniele Biaggi e Nicola Possenti nella sciabola maschile e il 14° posto di Filippo Gasperini nel fioretto maschile.

Scuola di scherma che da venerdì prossimo sarà intitolata al Presidente Onorario, sia della Polisportiva Lazio che della Lazio Scherma Ariccia, Prof. Emmanuele Francesco Maria Emanuele.